Angela - In u mondu di l'occultu

A nostra Signora di Zaro à Angela u 8 d'ottobre, 2021:

Sta sera a mamma pareva tutta vestita di biancu. U mantellu avvoltu intornu à ella era ancu biancu, è u listessu mantellu li cupria dinò a testa. Nantu à u so capu era una corona di dodici stelle; E bracce di a mamma eranu aperte in segnu di benvenuta. In a so manu diritta c'era un longu rosariu biancu, cum'è fattu di luce, chì li falava guasi finu à i so pedi. Nantu à u so pettu ci era un core di carne incurunatu di spine. In u centru di u core una piccula fiamma brusgiava. I so pedi eranu nudi è posti nantu à u mondu. Nantu à u mondu era u serpu, chì Mamma tenia fermamente cù u pede drittu. Chì Ghjesù Cristu sia lodatu ... 

Cari figlioli, ti ringraziu per esse quì in i mo boschi benedetti in questu ghjornu cusì caru per mè. I mo figlioli, sta sera vengu à purtavvi un missaghju d'amore è di pace. Carissimi figlioli, oghje mi ralegraghju cun voi, piengu cun voi, sò vicinu à ognunu di voi .... (Ella hà indicatu u so core), vi piazzu tutti in u mo Cuore Immaculatu. Figlioli, u mo Cuore brusgia d'amore per voi, batte per ognunu di voi .... Ti tengu caru figlioli, ti tengu caru immensu è u mo più grande desideriu hè u mo desideriu di salvà tutti.

Figlioli mei, sta sera vi dumandu torna una preghera: preghera per stu mondu chì hè di più in più in a presa di e forze di u male. I mo figlioli, vi pregu di stà luntanu da tuttu ciò chì hè male. Quandu vi sentite stanchi è oppressi, rifugiatevi in ​​a preghiera. Piegate i ghjinochji è pregate. Parechji si chjamanu cristiani ma si rivolgenu sempre à indovini, lettori di palme è u mondu di l'occultu, cridendu ch'elli ponu risolve ogni prublema. I zitelli amati, a sola salvezza hè in u mo Figliolu, Ghjesù. Per piacè, zitelli, ùn vi alluntanate da a verità seguitendu e false è inutile bellezze di stu mondu. Carissimi figlioli, vi dumandu di ascultà mi è di rifugiassi in l'unica salvezza chì hè u mo Figliolu, Ghjesù, chì hè mortu per ognunu di voi.

Allora Mamma m'hà dumandatu di pricà cun ella; Aghju pricatu per tutti quelli chì si eranu affidati à e mo preghere è ancu per tutti i preti presenti. Allora Mamma hà parlatu torna ....

Figlioli, pregate assai per i preti; ùn li ghjudicate micca, ma pregate per elli. Sò assai fragili è anu bisognu di assai preghiere.

Infine, da u core di a Mamma, sò surtiti raggi di luce chì anu illuminatu alcuni di i pellegrini.

Figlia, eccu e grazie ch'o vi rigalu sta sera.

In cunclusione, hà benedettu tutti:

In u nome di u Babbu, u Figliolu è di u Spìritu Santu. Amen.

 

Posted in Simona è Angela.