Angela - Ùn Sempre À sente

A nostra Signora di Zaro à Angela u 26 d'aprile, 2021:

Stu dopu meziornu a mamma pareva tutta vistuta di biancu; era impannillata in un grande mantellu turchinu chjaru, delicatu cum'è un velu è stuzzicatu di purpurinu. U listessu mantellu li cupria ancu u capu.
Mamma avia e bracce stese in segnu di benvenuta; in a so manu diritta avia un lunariu rosariu biancu, cum'è fattu di luce, chì li falava guasgi finu à i so pedi. In a so manu manca era un picculu rotulu (cum'è una piccula pergamena). Mamma avia un visu tristu, ma piattava u so dulore cù un bellu surrisu. I so pedi eranu nudi è eranu posti nantu à u mondu. Chì Ghjesù Cristu sia lodatu ...
 
Cari figlioli, ti ringraziu oghje site torna quì in i mo boschi benedetti per accoglie mi è risponde à sta mo chjama. I zitelli amati, sò quì trà voi per accoglievi è per portà gioia è pace in i vostri cori. Sò quì perchè ti tengu caru, è u mo più grande desideriu hè di salvà tutti voi.
 
I zitelli amati, sò quì trà voi per un bellu pezzu; Vi dicu dapoi un bellu pezzu di seguità mi; Vi dicu dapoi un bellu pezzu di cunvertisce, è ancu voi ùn mi ascultate sempre, site sempre in dubbitu, malgradu i segni è e grazie chì vi aghju cuncessu. I mo figlioli, per piacè ascultami: sò i tempi di u dulore, sò i tempi di a prova, ma micca tutti site pronti. Stendu e mo mani à voi - afferrate! Figlioli cari, stu ghjornu ti dumandu di novu di pregà per a mo amata Chjesa; prega per i mo figlioli eletti è favuriti [preti], ùn ghjudicate micca, ùn diventate micca ghjudici d'altri, ma siate ghjudici di voi stessi.
 
Tandu Mamma mi hà fattu vede a basilica di San Petru: era cum'è s'ella fussi cuperta da una grande nuvola grisgia, è una fumaccia nera surtia da e finestre.
 
Figlioli, pregate, pregate chì u veru magisteriu di a Chjesa ùn sia persu * è chì u mo Figliolu Ghjesù ùn sia nigatu. [1]Mentre Cristu hà prumessu chì e "porte di l'infernu ùn prevaleranu" contr'à a so Chjesa (Matt 16:18), ciò ùn significa micca chì, in parechji lochi, a Chjesa ùn pò micca smarisce in tuttu è chì i veri insegnamenti sianu soppressi in tutte e nazioni [pensate "Cumunisimu"]. Nota: e "sette chjese" trattate in i primi capituli di u Libru di l'Apocalisse ùn sò più paesi cristiani.
 
Dopu aghju pregatu cun Mamma, è dopu avè pregatu l'aghju ricumandatu à tutti quelli chì s'eranu affidati à e mo preghere. Finalmente hà benedettu tutti.
 
In u nome di u Babbu, u Figliolu è di u Spìritu Santu. Amen.

 


 
 

* Ci hè una grande inquietudine, in questu mumentu, in u mondu è in a Chjesa, è ciò chì hè in quistione hè a fede... A volte leghju u passaghju di u Vangelu di i tempi di a fine è attestu chì, in questu mumentu, certi segni di sta fine emergenu ... Ciò chì mi colpisce, quandu pensu à u mondu cattolicu, hè chì in u cattolicesimu, ci pare à volte pre -duminate un modu di pensà micca cattolicu, è pò accade chì dumane stu pensamentu micca cattolicu in u Cattolicesimu, sia dumane diventerà u più forte. Ma ùn raprisenterà mai u pensamentu di a Chjesa. Hè necessariu chì una piccula banda sussiste, ùn importa micca quantu pò esse. 
—POPULU PAUL VI, U Sicretu Paulu VI, Jean Guitton, p. 152-153, Riferimentu (7), p. ix.

Footnotes

Footnotes

1 Mentre Cristu hà prumessu chì e "porte di l'infernu ùn prevaleranu" contr'à a so Chjesa (Matt 16:18), ciò ùn significa micca chì, in parechji lochi, a Chjesa ùn pò micca smarisce in tuttu è chì i veri insegnamenti sianu soppressi in tutte e nazioni [pensate "Cumunisimu"]. Nota: e "sette chjese" trattate in i primi capituli di u Libru di l'Apocalisse ùn sò più paesi cristiani.
Posted in missaghji, Simona è Angela, U Pianu di u travagliu.