Gisella - E malatie saranu peghju

A nostra Signora to Gisella Cardia u 27 di Dicembre, 2020:

Cari figlioli, sò l'Immaculata Cuncezzione; Vengu per insegnarti una volta di più per i tempi à vene. I mo figlioli cari, postu chì site sempre parlendu di e cose di u mondu, pianificendu u vostru avvene è cuntendu nantu à e cose terrestri, vi cunsigliu di pensà di più nantu à e cose spirituali. Ùn site micca in zerga per ciò chì accade intornu à voi: purtroppu u peghju nemicu di l'omu hè u so Ego, chì st'umanità ùn hà micca a forza di eliminà totalmente da a so vita. Assicuratevi, figlioli, chì ognunu di voi serà ritenutu rispunsevule di e vostre azzioni davanti à Diu è versu u prossimu; perdona, perchè ciò chì venerà serà assai peghju di ciò chì sperimentate. E malatie è i virus saranu peghju, ma avete solu una guarigione: a preghiera è affidendovi constantemente à Diu. Figlioli mei, ùn site micca soli, è ùn abbiate paura: l'unicu impurtante hè di sceglie da chì parte stà, perchè questu serà l'ultimu cuntu per a vita eterna. Avà vi lasciu cù a mo benedizzione Materna cun quella di u mo Babbu, chì vi ama senza misura.
Posted in Gisella Cardia, missaghji.