Fr. Michel - Satanassu, attraversu i so pupi chì guverna u mondu, vole inoculà vi cù u so velenu

Diu u Babbu à Fr. Michel Rodrigue on a Veglia di a Festa di a Divina Maternità di a Vergine Maria u 31 di Dicembre 2020:

U mo figliolu, write ciò chì dicu à u to core. 

Una grande bughjura avvolge u mondu, è avà hè u tempu. Satanassu hà da attaccà u corpu fisicu di i Miei figlioli chì aghju creatu à a mo maghjina è à a mo sumiglia. Da u principiu, hè attraversu è in a Parolla chì l'umanità hà ricevutu è riceve sempre l'esistenza. Dopu à a caduta uriginale di a prima coppia, solu u Miu Figliolu Amatu pudia rende vi, per mezu di u so sacrifiziu nantu à a Croce, a Mi sumiglia, chì aviate persu. Attraversu e acque vive chì sgorghjavanu da u so Cori, Hà lasciatu scurrà a surghjente di u Sacramentu chì ti face unu cun ellu è cun Me. Satanassu vole rompe i vostri corpi, chì sò i tempii di u Spìritu Santu: U mo Spìritu d'amore chì stà in voi. 

Satanassu, attraversu i so pupi chì guvernanu u mondu, vole inoculà vi cù u so velenu. Spingerà u so odiu contr'à voi finu à l'imposizione obbligatoria chì ùn tenerà nisunu contu di a vostra libertà. Una volta di più, parechji di i mo figlioli chì ùn si ponu difende seranu i martiri di u silenziu, cum'è u casu di i Santi Innocenti. Hè ciò chì Satanassu è i so cumpagni anu sempre fattu. Vi avertaghju, tutti i mo fideli è ogni persona di bona vuluntà, in questa ottava solenne di a Natività di u Figliolu in terra. Oghje, in a festa benedetta di a Divina Maternità di a Vergine Maria, scelta trà tutte e donne, principia u tempu di l'ostilità trà i so discendenti è l'anticu serpu, chì hè u diavulu è Satanassu.[1]cf. Ghjenesi 3:15; Revelazione 12: 1, 10, 17 Perchè site in u mo Figliolu, Ghjesù, per mezu di u so Santu Battesimu, site a so sterpa, i so discendenti. Site tutti figlioli di a mo figliola, scelta trà tutte e donne: a Vergine Maria. Hè a to Mamma.

Piccola banda, ùn teme micca. Vi aiuteraghju. À u mumentu ghjuntu venerà a gloria di u mo Figliolu, Ghjesù, in vista di u Trionfu di u Cuore Immaculatu di a mo figliola è di a to Beata Mamma Maria!

U vostru Babbu chì vi ama!

 


U messagiu sopra ùn hè micca solu in u "cunsensu prufeticu". U seguitu hè statu datu à Luz di Maria di Bonilla u 8 d'ottobre, 2015:

Quantu esseri umani, quanti omi sentu culpà à u mo Figliolu di e so malatie o di e fatalità accadute in e so famiglie, è u culpereranu è u disprezzanu ancu di più! Questa hè l'arroganza chì Satanassu stessu infonde in l'anime per ch'elli avarianu abusatu di u mo Figliolu è si unissinu à i ranghi di Satanassu, chì hà preparatu a scena per l'anticristu. Figlioli amati: a scenza abusata hà riesciutu à penetrà in l'industria farmaceutica in modu chì quest'ultimi oserebbenu creà vaccini contaminati da virus per portà a morte o a malattia à l'omu. Cumu serà chì i mo figlioli si nutrischinu è continueranu à nutrì si di i rifiuti cù i quali e grandi multinaziunali volenu eliminà a maiò parte di a pupulazione mundiale? ... Sì u grande esperimentu di e grande industrie alimentarie. Ùn permettenu micca; i vostri corpi sò tempii di u Spìritu Santu è duvete prutege è curalli, micca solu cù un bon cumpurtamentu cristianu, ma ancu manghjendu bè è in bona salute.

Missaghju da a Beata Vergine Maria à Luz di Maria di Bonilla u 14 di ghjennaghju, 2015:

Studiate, preparatevi, scrutiniate è cunnoscite ciò chì credete esse luntanu o impossibile per a comprensione di l'omu. Nutritevi cun cunniscenza; site avvelenatu pianu è senza a vostra cuscenza, micca solu da e cose chì manghjate, ma ancu per mezu di vaccini preparati in laboratorii cù u solu scopu di causà malatie gravi in ​​l'organismu umanu per eliminallu.

Cunsiderate quì sopra à a luce di l'avvertimenti prufetichi di u magisteriu di i Santi Pontifizi:

A scienza pò cuntribuisce assai à fà u mondu è l'umanità più umani. Eppuru, pò ancu distrugge l'umanità è u mondu, à menu chì sia guidatu da forze chì si trovanu fora d'ella. —BENEDICT XVI, Lettera Enciclica, Spe Salvi, n. 25

Se Diu è i valori murali, a differenza trà u bè è u male, fermanu in a bughjura, allora tutte l'altre "luci", chì mettenu tali prodezze tecniche incredibili à a nostra portata, ùn sò micca solu prugressi ma ancu periculi chì mettenu noi è u mondu in periculu. -PAPA BENEDETTU XVI, Omelia di a Veglia di Pasqua, u 7 d'aprile 2012

Sta cultura hè attivamente sustinuta da putenti currenti culturali, ecunomichi è pulitichi chì incuragiscenu un'idea di sucietà eccessivamente interessata à l'efficienza. Fighjendu a situazione da stu puntu di vista, hè pussibile parlà in un certu sensu di una guerra di i putenti contr'à i debuli: una vita chì richiederebbe una maggiore accettazione, amore è cura hè cunsiderata inutile, o ritenuta intollerabile pisu, è hè dunque rifiutatu in un modu o in un altru. Una persona chì, per via di malattia, handicap o, più semplicemente, solu per esiste, compromette u benessere o u stilu di vita di quelli chì sò più favuriti tende à esse cunsideratu cum'è un nemicu per esse resistitu o eliminatu. In questu modu si sorte una sorta di "cuspirazione contr'à a vita". —POPE Ghjuvanni PAUL II, Evangelium Vitae, n. 12

Una rispunsabilità unica appartene à u persunale sanitariu: duttori, farmacisti, infermieri, cappellani, religiosi omi è donne, amministratori è volontarii. A so prufessione li chjama per esse guardiani è servitori di a vita umana. In u cuntestu culturale è suciale d'oghje, induve a scienza è a pratica di a medicina risicheghjanu di perde di vista a so dimensione etica inerente, i prufessiunali sanitarii ponu esse fortemente tentati à volte di diventà manipulatori di a vita, o ancu agenti di morte. —POPE Ghjuvanni PAUL II, Evangelium Vitae, n. 89

In i nostri tempi l'umanità cunnosce un puntu di svolta in a so storia, cume pudemu vede da l'avanzate fatti in tanti campi. Ùn pudemu solu lodà i passi fatti per migliurà u benessere di e persone in settori cum'è l'assistenza sanitaria, l'educazione è e cumunicazioni. In listessu tempu ci vole à ramintà chì a magiurità di i nostri cuntempuranei campanu à pena da ghjornu à ghjornu, cun cunsequenze tremende. Unepoche di malatie si sparghjenu. U core di parechje persone hè pigliatu da a paura è a disperazione, ancu in i paesi chjamati ricchi. A gioia di vive spessu si svanisce, a mancanza di rispettu per l'altri è a viulenza sò in crescita, è a iniqualità hè sempre più evidente. Hè una lotta per vive è, spessu, per vive cun preziosa dignità. Stu cambiamentu epucale hè statu messu in opera da l'immensi avanzamenti qualitativi, quantitativi, rapidi è cumulativi accaduti in e scienze è in a tecnulugia, è da a so applicazione immediata in diverse zone di a natura è di a vita. Semu in una era di cunniscenza è infurmazione, chì hà purtatu à novi è spessu anonimi tipi di putere. —PAPA FRANCIS, Evangelii Gaudiumn. 52

Pensemu à e grande putenze di l'oghje, à l'interessi finanziarii anonimi chì trasformanu l'omi in schiavi, chì ùn sò più cose umane, ma sò una putenza anonima chì l'omi servenu, da chì l'omi sò turmentati è ancu macellati. Iddi sò una putenza distruttiva, una putenza chì minaccia u mondu. —PAPA BENEDETTU XVI, Riflessione dopu a lettura di l'uffiziu per a Terza Ora sta mane in u Sinodu Aula, Cità di u Vaticanu, l'11 d'ottobre 2010

Footnotes

Footnotes

1 cf. Ghjenesi 3:15; Revelazione 12: 1, 10, 17
Posted in Covid-19 vaccini, Fr. Michel Rodrigue, Guariscenze, missaghji, U Pianu di u travagliu, Vaccini, Peste è Covid-19.