Icona di ricerca di u video

PARTE 5: Fr. Michel Rodrigue - L'avvertimentu, a tribulazione è a chiesa chì entra in a tomba

PARTI 5 DI UNA "RETIRATA VIRTUALE" CON FR. MICHEL RODRIGUE

Missaghju da San Michele à Fr. Michel Rodrigue

 

Circa duie settimane prima di Natale, aghju dettu à Diu: "Babbu, se vulete dà un messagiu questu annu, sò pronta à sente ti è à fà ciò chì vulete." 

U 3 di ghjennaghju di u 2019, aghju ricevutu un missaghju quandu era andatu in casa. M’hè ingressu cum’è fulmine, attaccendu u centru di u mo core. U Babbu disse:

U mo figliolu, puderete riceve un missaghju quist'annu, ma ùn sarà micca da mè. Aghju dumandatu à San Michele da ti dà u messagiu.

Aghju avutu una grande cumpassione in e so parolle, chì m'hà cumunicatu chì era troppu difficile per ellu di pronunzà ciò chì hè da vene. 

San Michele Arcangelo cuminciò dopu:

 Michel, porta u mo nome da u ghjornu di u vostru battesimu, chì hè stata celebrata in a chjesa parrocchiale di San Michele. Voi è mè simu liati da a vuluntà di u Babbu è di u preziosu Sangue di Ghjesù, chì hà salvatu u mondu da l'orrore di u peccatu. Per mezu di u Santu Corpu di Cristu, chì hè a Chjesa Cattolica, servemu u Unicu Salvatore.

À questu mumentu, aghju vistu un arburu chì rapprisenta a Chjesa cù rame di e denominazioni è e divisioni cristiane, è u troncu di a Chjesa era a Chiesa Cattolica. 

Venu cum'è a messageria di u Babbu Eternu per a Fraternità Apostolica di San Ghjiseppu Benedettu Labre è per tutti quelli chì senteranu sta chjama.

E poi San Michele hà rilassatu u messagiu di u Babbu:

Una volta è in passata, a Santissima Mamma di Diu hà invitatu l'umanità à ripintà è riturnà à u Figliolu Ghjesù.

A Vergine Maria hè apparsu in Terra parechje volte per ricurdà l'umanità di vultà à Ghjesù, in particulare in a storia recente di a Chjesa: in Fatima, Lourdes, è Pontmain, Francia: in Beauraing è Banneux, in Belgio; in Medjugorje, cume. Medjugorje hè un locu santu. A nostra Madonna era ancu apparsu in Garabandal, è vi invitu à leghje i so messagi quì.

E diverse apparizioni in u mondu anu revelatu a necessità di vultà à Cristu per mezu di a cunfessione di u peccatu, a recitazione di u Rosariu, è di una pietà sincera versu a Santa Eucaristia. Parechji messaghji sò stati mandati à l'umanità per avvistà di u cumunisimu è l'ateismu praticu chì invadenu u mondu è e società.

Stòricamente in i Stati Uniti, l'America hà trasmessu u Cumunisimu cum'è una forza pulitica gattiva. Oghje u diavulu ùn si va micca avanti à traversu un grande spettaculu puliticu, ma hè intruvendu a sutilezza di u cumunismu è lentamente in tutta a sucietà per via di l'ideologia. Hè per quessa chì avemu arrivatu in leggi per l'eutanasia, per esempiu. L'amministratori ritenenu chì noi risparmiamu soldi, ma a fonte di questu pensamentu vene da l'ideologia comunista in quale una persona ùn hè più una persona, ma un ughjettu utili per a cumuna fin'à u momentu diventa inefficace, è poi hè fora. 

A perversione è a blasfemia di l'omi contru à Diu è contr'à a vita, in tutte e so forme, si sò multiplicate finu à a misura chì a purificazione hè ora necessaria.

Questa era cusì difficile per Diu di dì mi è di u mondu. 

Rinnova a vostra cunsacrazione à i Sacri Cori di Ghjesù è Maria! Tutti quelli chì anu purtatu in casa a Sacra Famiglia è a culla di Natale seranu prutetti. Attenti à mantene u vostru core vivu apprezzendu tutte e meraviglie chì u Signore hà fattu per voi in tutta a vostra vita.

Una grande bughjura avanza nantu à u mondu, è prestu l'ochji di i figlioli di Diu videranu cumu a Terra hè difinata da u peccatu. L'animi sò piove in l'infernu. Diu visità u so pòpulu.

Unu deve esse in un statu di grazia per riceve a salvezza. Pè quelli chì ùn sò micca battezi dumandanu u Battesimu Santu per a salvezza chì speranu. Chì quelli chì sò battezzati ritrovanu un statu di grazia, se u perdevanu per via di u so peccatu. Stà sicuru, questu annu, per fà una cunfessione generale cumprendendu i cumandamenti di Diu cum'è a luce di a vostra vita, è cunfèssendu tutti i vostri peccati cummessi o omessi.

Ripiglià a preghiera di u Rosariu. Pregà cun a Parola di Diu. Mantene a viaghju, se hè pussibule, u marcuri è u vennari per a salvezza di i peccatori. À a Fraternità Apostolica di San Benedettu Ghjiseppu Labre, vi ricurdemu chì u carisma di guariscenza è di liberazione hè esercitatu prima da u digiru è a preghiera.

A tutti, dicu: "Siate fideli!" Ùn vi sbagliate da i falsi duttrini di u diavulu. Pregate à l'angeli di Diu, chì sò i vostri guardiani è protettori. Dumandate l'intervenzione di l'armate celestiali in questu momentu, chì hè a vostra. Viderete u putere di Diu spiegà in debule. Eiu è tutti l'ànghjuli cun mè sò quì per difendelu è per te prutegge di l'assalti di u male.

A benedizzione di u Patre è di u Figliolu è di u Spìritu Santu vi accumpagnanu.

Da avà, l'ora hè ghjunta è u ghjornu hè vicinu quandu vedemu a salvezza di Diu. Stai attentu! Oghje, più chè mai, pricamu cù a Mamma di Diu per appiccicà l'ultimi ghjorni!

Grazie per a risposta per a chjamata di u Signore.

—St. Michele, l'arcangelu

U tempu di vene ùn hè micca a fine di u mondu. Per piacè metteci in a vostra testa. Ciò chì ghjè avvicinà hè a fine di un tempu affruntatu, chì simu in entra ora. [Fr. Michel chjama stu periodu prima di l'Avertimentu, a tribulazione minore, è u tempu dopu à l'Avertimentu, U Tribulazione.] Finerà, cum'è a Vergine Maria ci prumesse in Fatima, cù u so glorioso Trionfu, è a pace florerà in tutta a Terra:

«À a fine, u mo Cuore Immaculatu trionferà. . . è un periodu di pace serà datu à u mondu ". 

U Babbu m'hà spiegatu chì quandu Ghjesù hè mortu, Ghjesù ùn hà micca mortu solu per a nostra salvezza, ma ancu ellu hà rinuvatu tuttu. In questa prossima era di pace, averemu un novu celu è una nova Terra, fatta nova cù u rigalu di a redenzione di Ghjesù Cristu. Purificarà stu mondu, è tutte e creazione saranu sott'à u so gloriosu nome. 

Ma Satan hà da vultà. [Fr. Michel hà dettu chì questu avissi da succede dopu à trè generazioni.] Solu dopu à u so ritornu sarà a fine di u mondu: l'ultimu ghjudiziu, a Seconda Venuta, quandu u Trionfu di u Cori di Ghjesù, u Rè di l'Universu, serà fattu. manifesta 

I tempi sò urgenti. Venerà a Tribulazione, è sarà prestu. Semu in un tempu d'emergenza. Quandu u Babbu m'hà datu a fraternità, m'hà dumandatu di custruì subitu perchè sarà un rifughju per parechji preti chì ci vanu. Gran parte di ciò chì testimone serà orchestratu da u diavulu. Ci viderete a ghjente chì luttanu contru l'altri per una raghjone pulitica. A persecuzione di i cristiani, chì hè dighjà iniziatu, persona à persona per ridicule è accusazione, vene da legge chì sò di illegalità. Ùn puderete micca seguità queste liggi in una bona cuscenza, cusì a persecuzione cascarà dopu à l'autorità civile. 

A ghjente hè preoccupata per Pachamama, ma una minaccia assai più grande per a Chjesa serà da u cleru tedescu.

Una messa ecumenica sarà introdotta in a Chjesa. Serà furmulatu da diverse capi religiosi, prima, in un cumitatu. Cum'è un ultimu passu, serà prupostu à Roma, à u papa. Un documentu da Papa Francesco, Magnum Principium, hà intrutu in vigore u 1u ottobre di u 2017, chì dava l'autorità à e cunferenze episcopali naziunali per include novi termini o preghiere in u ritu di a Missa per i so paesi. Parechji paesi sò oghji chjappi in peccati di matrimoniu è sò già stati deviati da u percorsu di u Signore. Se i sinodi di i viscuvi in ​​questi paesi anu l'autorità di fà un ritu alteratu di a Missa, pudete esse sicuru chì portaranu qualcosa di male à u papa. Se u papa ùn firma micca e so pruposte, chì significa chì rifiutanu ciò chì li hà digià datu u putere di fà, ciò chì sarà? A Cisma, chì hè una di e cose chì pronti à vede in a Chiesa.

Roma serà ghjustu firmà u documentu perchè senteranu chì tuttu l'autorità hè stata data à i viscuvi per fà quelli cambiamenti in u so paese. Questu ùn significa micca chì sarà u papa chì accetta u documentu.

Puderete discerne chì a Missa hè ecumenica perchè e parolle di a cunsacrazione ùn seranu micca listesse. Ùn avete micca assistitu à queste chjamate "missi". Tu avissi megliu manghjà un pappagallo di soda perchè u pane serà ancu pane. Ùn serà micca cunsacratu. Questu serà u primu segnu da u tempiu. A Chjesa entra avà in a tomba, è si passerà per i stessi passi di Ghjesù, ellu stessu. Ùn semu micca megliu chè u Maestru; simu solu i so seguitori

L'Anticristu hè in a ghjerarchia di a chjesa avà, è hà sempre vulutu pusà à a sedia di Petru. U Papa Francescu sarà cum'è Petru, l'apòstulu. Hà da capisce i so sbagli è pruvà à riunisce a Chjesa sottu l'autorità di Cristu, ma ùn puderà micca fà. Serà martirizu. U papa emèru, Benedettu XVI, chì porta sempre u so anellu papale, entrerà in un cunciliu per circà di salvà a Chjesa. L'aghju vistu, debule è debbile, allungatu da i dui lati da dui guardii svizzeri, chì fuglianu da Roma cun devastazione intornu. Andò in suculazione, ma poi hè stata truvata. Aghju vistu u so martiriu. 

Aghju avutu riunioni recentemente cù u mo vescu. Un prete era quì, è aghju mintughjendu i segni di l'ultime volte chì indicanu à i nostri tempi, è u prete disse: "No, no, no. In u 13u seculu, sta cosa succede, è in u 18u seculu, sta cosa male si passava. . . "

"Iè, a sò ancu di queste cose, di sicuru," aghju dettu. "E cose cattate sò sempre accadute, ma ùn sò micca parlatu di u 13u seculu, o u 18u seculu, mi parlu di segni universali. Segni di i tempi. " Quandu parlate un pocu di questi tempi di fine, a ghjente sempre punteghja una volta in a Chjesa quandu e cose eranu difficiuli.[1]Nota di l'editore: San Ghjuvanni Henry Newman hà ancu rispostu à st'obiezione: "Sò chì tutti i tempi sò periculosi, è chì in ogni tempu menti serie è ansiose, vive à l'onore di Diu è i bisogni di l'omu, sò adatti à cunsiderà micca tempi cusì periculosu cum'è u so propiu. In ogni momentu u nemicu di l'anime assalta cù furia a Chjesa chì hè a so vera Mamma, è almenu minaccia è spaventa quandu ùn riesce micca à fà male. È tutti i tempi anu i so prucessi speciali chì altri ùn anu ... Senza dubbitu, ma ammettendu sempre questu, pensu sempre ... u nostru hà un bughju diversu in natura da quellu chì hè statu prima. U periculu particulare di u tempu davanti à noi hè a diffusione di quella pesta di infedeltà, chì l'Apostuli è u nostru Signore stessu anu preditu cum'è a peghju calamità di l'ultimi tempi di a Chjesa. È almenu una ombra, una maghjina tipica di l'ultimi tempi vene nantu à u mondu ". —St. John Henry Cardinal Newman (1801-1890 d.C.), predica à l'apertura di u Seminariu di San Bernardu, u 2 d'ottobre di u 1873, L'infidelità di l'avvene Iè, e cose eranu difficiuli in un paese, ma micca in un altru. Avà, e cose sò peor, micca solu in un paese, ma in ogni locu di u mondu.

A Chjesa hà attraversatu tempi di grande prublema in u passatu, ma ùn avemu mai vistu tanta bughjura in a Chjesa cattolica. A Chjesa protestante sarà ancu entre in a tomba perchè anch'elli sò cristiani, è u diavulu travaglia in ogni locu per uccidere è distrughjini a fede. Questa hè a differenza. Questu hè u signu di i nostri tempi. Quellu chì hà l'arechje di sente, stà à sente! Quale hà l'ochji per vede, vede!

A cunfusione regnarà. Sentite rumori di guerra, ma a guerra ùn venerà ancora. Terremoti, inundazioni, uragani, malatie, è e pesti arrivanu tutti in u stessu tempu in lochi sfarenti. U tempu è a temperatura cambianu in a Terra. Questi sò alcuni di i "dolori di nascita".

Ci sarà a fami. Ghjesù m'hà presentatu questu appena appena. Eru in a mo stanza, è, quandu mi sentu, appruntandu à andà in lu lettu, aghju vistu un cavallier neru vene. Questu significa a famine. Aghju intesu: "Danu daranu soldi, ma ùn anu micca pane", chì significa chì pudete avè soldi per cumprà, ma ùn truverete nunda.

Allora tutti i soldi fallaranu, cusì hè bonu per dà i vostri soldi allora, cum'è sparisce. Ci serà una grande rivolta. Averete vede rivoluzione in i vostri carrughji. A ghjente si batteranu apertamente. U guvernu ùn hà altre scelta chì istituisce a lege marziale. À u listessu tempu chì principia a lege marziale, cusì sarà ancu a guerra. (Cliccate ccà per leghje ciò chì Fr. Michel hè statu dimustratu riguardu à a guerra).

Tandu vi sarà l'Avvenimentu. Aghju vistu questu. E stelle, u sole, è a luna ùn brillaranu. Tutti seranu neri. Di colpu in i celi, un segnu di Ghjesù appariscerà è illuminerà u celu è u mondu. Serà nantu à a croce, micca in u so soffrenu, ma in a so gloria. Dall'ellu, in luce luminosa, appariremu a faccia di u Babbu, u Veru Diu. Serà qualcosa, ti assicuraghju.

Trà i feriti in e mani di Ghjesù, i so pedi è u latu, i raghji luminosi di amore è misericòrdia cascanu nantu à tutta a Terra, è tuttu si ferma. Sè vo site in un aviò, hà da piantà. Se viaghjate in una vittura, ùn preoccupate micca - a vittura s'interrompe. Se mi dumandate, "Cumu pò esse?" Diciaraghju: "Diu hè Diu. Hè u Babbu Totale, Creatore di u celu è di a Terra. Si mette Fr. Michel fora in l'universu, cum'è un pezzu di polvera, pensate chì Ùn pò micca piantà di a materia? Credu chì u vostru picculu aviò u disturgerà? No, questu hè chì Diu m'hà dettu; ma hà ancu dettu tali cose à l'altri, cum'è in Garabandal, chì San Padre Pio cridia.

Tuttu sarà fissu in u tempu, è a fiamma di u Spìritu Santu illuminarà ogni cuscenza in a Terra. I raghji scuri di e ferite di Ghjesù trapuntaranu ogni core, cum'è lingue di focu, è ci videremu cum'è in un specchiu davanti à noi. Videremu a nostra ànima, quant’elli sò preziosi per u Babbu, è u male in ogni persona serà rivelatu à noi. Serà unu di i più grandi segni dati à u mondu da a Risurrezzione di Ghjesù Cristu.

Quandu u Papa Ghjuvanni XXIII pricava à a fine di a cunvucazione per u Vaticanu II per una nova Pentecoste chì venia à rinuvà l'umanità, ùn era micca solu pregà per a Chiesa perchè a Chjesa avia digià ricevutu a Pentecoste. Ellu dumandava una Pentecoste per tutta l'umanità. È questu hè ciò chì passerà. Ghjesù hà da risponde à sta preghiera di u Papa Ghjuvanni XXIII.

L'illuminazione durerà circa quindici minuti, è in questu preghjudiziu misericordiosu, tutti vanu à vede immediatamente induve andavanu se stanu a moriri subitu: u celu, u purgatorio, o l'infernu. Ma più di vede, senteranu dolore di u so peccatu. Quelli chì andavanu à purgatorio vederanu è sentenu u dolore di u so peccatu è di a purificazione. Ricunnosceranu i so difetti è capiscenu ciò chì deve curreziunà in sè stessi. Per quelli chì sò assai vicinu à Ghjesù, vedanu ciò chì duveranu cambià per campà in unione cumpleta cun ellu,

U Babbu mi vole pridicà chì ùn avete micca a paura. Per quellu chì crede in Diu, questu serà un ghjornu amante, un ghjornu benedettu. Avete vede ciò chì duvete corretta per rializà più di a so vuluntà, per esse più sottumessi à a grazia chì vole dà di per a vostra missione in a Terra.

Per quelli chì andavanu in infernu, sò brusgiate. I so corpi ùn saranu micca distrutti, ma senteranu esattamente ciò chì l'infernu hè perchè sò digià quì. L'unicu chì mancava era u sentimentu. Sperderanu i tristimenti di u diavulu, è parechji ùn sopravviveranu per causa di u so grande peccatu, vi assicuraghju. Ma serà per elli una benedizzione, perchè li dumandanu perdona. Serà a so salvezza.

Parechji ùn capiscenu micca u Vangelu di Matteu, Capitulu 24:

Immediatamente dopu a tribulazione di quelli ghjorni, u sole serà scuritu, è a luna ùn darà micca a so luce, e stelle faleranu da u celu, è e putenze di u celu seranu scuzzulate. E allora u segnu di u Figliolu di l'Omu apparirà in u celu, è tutte e tribù di a terra pianteranu, è videranu u Figliolu di l'Omu chì vene nantu à i nivuli di u celu cù putenza è grande gloria. È hà da mandà i so ànghjuli cun un colpu di tromba, è cuglieranu i so eletti da i quattru venti, da una punta di u celu à l'altru. (Matteu 24: 29-31)

U dolu hà da succede quandu a ghjente averà i so fallimenti è u dulore di u so peccatu. Ci esprimeranu a so cuntruzzione aperta, senza sapè di u so circondu, perchè saranu cusì assorbati in l'esperienza è spaventati, cum'è in Fatima quandu u sole hà cuminciatu à ballà è s'intendrà versu 100,000 persone cadute di ghjinochju è cunfessu i so peccati publicamente, paura. moriri.

Diu u Babbu m'hà datu un messagiu annantu à l'Avertimentu u 6 d'aprile di u 2018:

I mo figlioli,

Stà à sente a mo voce. Ascolta i mio Parolli pronunciati da u Figliolu Amatu Ghjesù. Hè a mo verbu chì cunsola, guarisce è salva.

Ùn àbbia paura di questa ora. VOI QUI AMU, è ùn lasciaraghju mai un capelli da a vostra testa senza u mo accunsentu.

Parechji di voi teme, cercandu u momentu quandu intervene in stu mondu. U mio Figliolu hè quellu chì manifesterà a so gloria quand'ellu venga u tempu. In ellu, tuttu sarà rializatu. E vostre preghiere è sacrifici, uniti cù quelli di a mo figliola, Maria, è pruposti in riparazione cù u Sacru Sacrificiu di u Figliolu, salvu u mondu. Una preghiera simplice, umile, pò colpisce Satana. Ùn lasciate micca u core di voi. Sentu e to preghiera.

In verità ti dicu, u mo amore misericordiosu agirà secondu a Redenzione offritta da u mio Figliolu Amatu.

Ùn vogliu micca a morte è a damnazione per nimu di voi. Tanta suffrenza, tanta viulenza, tante peccati avà si presentanu nant'à a Terra chì aghju creatu. Sentu avà i critichi di tutti i zitelli è i zitelli chì sò assassinati da u peccatu di i mo figlioli chì vivenu sottu u duminiu di Satana. NON TU MAI. ("Queste parolle eranu cusì forti", disse P. Michel.)

Pregà è sia fiducia, ùn vogliu micca esse cum'è quelli chì ùn anu micca fede è chì tremulu durante a manifestazione di u Figliolu di l'omu. Invece, pregate è rallegrate è riceve a pace datu da u mo Figliolu, Ghjesù.

A cunnoscu di tè, i vostri figlioli, a vostra famiglia. Sentu ancu e dumande di u vostru core. Pregate per questu Ghjornu di a mo tenerezza misericordia, chì serà sprimuta per via di a manifestazione di u Figliolu di Ghjesù.

Chì dispiace quandu deve rispettu a libera vuluntà è ghjunghje à u puntu di dà un Avvertimentu chì hè ancu parte di a mo misericordia. Siate pronti è vigilanti per l’ora di a mo misericordia.

Ti benedica, Figlioli mei.

 

Per continuà à u prossimu postu per u "ritiru virtuale" cù Fr. Michel, cliccate nantu PARTE 6: Fr. Michel Rodrigue - Matteu 24 in a Bibbia Parla di i nostri tempi.

Clicca qui per principià à u principiu.

 

Footnotes

Footnotes

1 Nota di l'editore: San Ghjuvanni Henry Newman hà ancu rispostu à st'obiezione: "Sò chì tutti i tempi sò periculosi, è chì in ogni tempu menti serie è ansiose, vive à l'onore di Diu è i bisogni di l'omu, sò adatti à cunsiderà micca tempi cusì periculosu cum'è u so propiu. In ogni momentu u nemicu di l'anime assalta cù furia a Chjesa chì hè a so vera Mamma, è almenu minaccia è spaventa quandu ùn riesce micca à fà male. È tutti i tempi anu i so prucessi speciali chì altri ùn anu ... Senza dubbitu, ma ammettendu sempre questu, pensu sempre ... u nostru hà un bughju diversu in natura da quellu chì hè statu prima. U periculu particulare di u tempu davanti à noi hè a diffusione di quella pesta di infedeltà, chì l'Apostuli è u nostru Signore stessu anu preditu cum'è a peghju calamità di l'ultimi tempi di a Chjesa. È almenu una ombra, una maghjina tipica di l'ultimi tempi vene nantu à u mondu ". —St. John Henry Cardinal Newman (1801-1890 d.C.), predica à l'apertura di u Seminariu di San Bernardu, u 2 d'ottobre di u 1873, L'infidelità di l'avvene
Posted in Anghjuli, I dimònii è u diavulu, Fr. Michel Rodrigue, missaghji, L'illuminazione di a Cuscenza, U Pianu di u travagliu, U periodu di l'Anti-Cristu, U Tempu di a Tribulazione, L'avertimentu, u Ripristinu, u Miraculu, Videos.