Gisella - À propos de l'humanité

A nostra Signora to Gisella Cardia u 23 di nuvembre di u 2021:

A mo figliola, ti ringraziu per sente a mo chjama in u vostru core. Crià è dì cun determinazione chì a grande inundazione hè vicinu à affruntà sta umanità, durante a quale una grande Croce serà vista da u mondu sanu. Cunvertisce urgentemente. Figlia mia, dumandate à i cori di apre à a mo chjama è di sente u grande dulore di u mo Figliolu Ghjesù. Prestu l'eresia di a Chjesa serà più forte; tutti capiscenu, almenu quelli chì avianu una fede ferma basata nantu à a Parola di Diu. U Diavule vole riesce à impiantà a so marca in tè. Prestà attinzione!!! I piani sò maligni, cum'è a dittatura, u cumunismu, a falsità è tuttu ciò chì vi serve per cuntrullà, ma ùn deve micca teme - Diu sà cumu distingue ciò chì hè per u vostru bonu è ciò chì ùn hè micca. Ricurdativi di ste parolle: quellu chì vole salvà a so vita, a perderà, ma quellu chì perde a so vita per mè, a truverà. [1]Mc 8: 34-9: 1: "Quellu chì vulete vene dopu à mè, deve rinnegà sè stessu, piglià a so croce, è mi seguite. Perchè quellu chì vole salvà a so vita, a perderà, ma quellu chì perde a so vita per mè è quella di u Vangelu, a salvarà. Chì prufittu ci hè per unu per guadagnà u mondu sanu è perde a so vita? Chì puderia dà in cambiu di a so vita ? Quellu chì si vergogna di mè è di e mo parolle in questa generazione infide è peccata, u Figliolu di l'omu serà vergogna di quandu ellu vene in a gloria di u so Babbu cù i santi anghjuli. Iddu li disse dinù: "Amen, vi dicu, ci sò alcuni chì stanu quì chì ùn tasteranu micca a morte finu à ch'elli vedenu chì u regnu di Diu hè ghjuntu in u putere". Avà vi benedica inseme cù u vostru maritu è ​​i vostri fratelli è surelle, in nome di u Babbu è di u Figliolu è di u Spìritu Santu. Amen.
 

U nostru Signore Ghjesù à Gisella Cardia u 21 di nuvembre di u 2021:

Fratelli è surelle, grazie per avè cunsulatu di novu oghje cù a vostra presenza. Fratelli è surelle, i mo figlioli, voi chì mi dumandate ogni ghjornu in u vostru core s'ellu fate abbastanza per mè, vi dicu in verità : ogni volta chì sentu e vostre voci cantà lode è preghiere, i mo anghjuli si uniscenu à voi per chì u celu è A Terra diventa una. I mo fratelli è surelle, fà a mo Volontà hè amà in verità; siate fratelli è surelle, uniti cum'è u mo pòpulu deve esse: camminendu è seguità i mo passi nantu à a strada di l'amore mutuale è a verità. Seraghju cun voi finu à a fine di a Santa Messa per benedicà unu à unu. A pace sia cun voi. U vostru Ghjesù... 

Footnotes

Footnotes

1 Mc 8: 34-9: 1: "Quellu chì vulete vene dopu à mè, deve rinnegà sè stessu, piglià a so croce, è mi seguite. Perchè quellu chì vole salvà a so vita, a perderà, ma quellu chì perde a so vita per mè è quella di u Vangelu, a salvarà. Chì prufittu ci hè per unu per guadagnà u mondu sanu è perde a so vita? Chì puderia dà in cambiu di a so vita ? Quellu chì si vergogna di mè è di e mo parolle in questa generazione infide è peccata, u Figliolu di l'omu serà vergogna di quandu ellu vene in a gloria di u so Babbu cù i santi anghjuli. Iddu li disse dinù: "Amen, vi dicu, ci sò alcuni chì stanu quì chì ùn tasteranu micca a morte finu à ch'elli vedenu chì u regnu di Diu hè ghjuntu in u putere".
Posted in Gisella Cardia, missaghji, L'illuminazione di a Cuscenza, L'avertimentu, u Ripristinu, u Miraculu.