A Soul Californian - Diu hè cun voi!

Versu u 1997, un omu è una donna in California, chì stavanu campendu inseme in una vita di peccatu, anu avutu una cunversione prufonda attraversu a Misericordia Divina. A moglia era stata invitata à l'internu di inizià un gruppu di rosariu dopu avè sperimentatu a so prima Novena di Misericordia Divina. Sete mesi dopu, una statua di Nostra Signora di u Coraculu Immaculatu in a so casa hà cuminciatu a chiancià profusamente l'oliu (più tardi, altre statue è immagini sacre anu iniziatu à scrucià l'oliu fragrante mentre un crucifissu è una statua di San Piu purgava. Una di queste stampe hè avà appiccicatu in u Centru Marianu situatu à u Santuariu di a Misericordia Divina in Massachusetts. Perchè sti imagini cumincianu à attruverà parechje persone à a so casa à u principiu, u so direttore spirituale accunsentì chì restanu anonimi). Stu miraculu li hà purtatu à rimpruverà di a so situazione di vita è entre in un matrimoniu sacramentale.

Circa sei anni dopu, l'omu hà cuminciatu audibilmente ascultendu a voce di Ghjesù (ciò chì si chjama "locuzione"). Ùn avia quasi nisuna catechesi o capiscitura di a Fede Cattolica, allora a voce di Ghjesù u alarmò è l'affascinò. Ancu se alcune di e parolle di u Signore eranu d'avvertimentu, hà descrittu a voce di Ghjesù cum'è sempre bella è dolce. Hà ancu ricevutu una visita da San Pio è locuzioni da Santa Teresa di Lisieux, St. Catalina di Siena, San Michele Arcangelu è decine di locuzioni da a Madonna mentre si trovanu davanti à u Santissimu Sacramentu. Dopu avè trasmessu dui anni di missaghji è secreti (cunnisciutu solu da questu omu è da esse annunziatu in un futuru tempu cunnisciutu solu da u Signore) e locuzione si sò piantate. Ghjesù disse à l'omu: "Ùn cesseraghju di parlà avà, ma a Mi Mamma vi cuntinuarà à guidà."A coppia si sentia chjamata per inizià una cenacche di u Muvimentu Marianu di Sacerdoti induve meditanu i missaghji di a Nostra Signora per Fr. Stefanu Gobbi . Sò stati dui anni in queste cenaculi chì e parole di Ghjesù sò diventate realtà: A Nostra Signora hà cuminciatu à guidallu, ma in u modu più notevule. Durante i cenaculi, è in altri occasioni, st'omu videria "in l'aria" davanti à ellu i numeri di messagi da u chjamatu "Libru Blu ", a racolta di e rivelazioni chì a nostra Signora ha datu Fr. Stefanu Gobbi , "À i Sacerdoti I Figlius Amati di A nostra Signora." Sia u maritu è ​​a moglia soffrenu assai per u so ministeru, ma continuamente l'offrenu à u Signore per a salvezza di l'anime. Ci hè da notà chì questu omu fa micca leghjite u Libru Blu sin'à oghje (cum'è a so educazione hè assai limitata è hà una disabilità di lettura). Dapoi l’anni, sti numeri chì si materializavanu cunfermavanu in innumerevule occasioni i conversazioni spontanii in i so cenaculi, è avà oghje, l’avvenimenti chì si tenenu in u mondu. Fr. I messaggi di Gobbi ùn anu micca fallutu ma ora trovanu a so cumplimentu in tempu reale.


U 11 aprile 2021, st'anima californiana "hà vistu" u numeru 255 da u Libru Blu. Stu messagiu hè statu uriginale datu à Fr. Stefanu Gobbi on Eve di Natale in u 1982:  

 

Diu hè cun voi

Un grande silenziu avvolge u mondu. A bughjura copre tuttu. I cori tenenu a veghja in preghera è in attesa. Un sensu di speranza fiducia apre e porte chi sò state chjose da l'odiu è l'egoisimu. I puteri di l'infernu si sentenu inattesi sopravvissuti da una nova forza d'amore è di vita. In u bughju una luminosità crescente hè accesa. In u silenziu si sentenu l'armunie di inni celesti. È in u celu una grande Luce affacca improvvisamente. Questa hè a Notte Santa. Questa Luce avà avvolge u poveru rifugiu, induve u più grande avvenimentu in a storia hè in traccia di accade. A Vergine Mamma vi dà u so Figliolu, chì hè natu poveru è senza difesa, tremendu è chì hà bisognu di tuttu, pienghjendu è tenneru cum'è un agnellu, chì hà da fà vede, digià in u so picculu corpu, u grande misteru di a mansuetà è di a misericordia. A vita di ogni omu piglia un significatu novu da sta notte, perchè u Zitellu chì hè natu hè ancu u so Diu. Hè omu cum'è voi è hè Diu cun voi. Hè Emmanuel, prufetizatu da seculi è seculi. Hè u to fratellu. Hè u Cori di u mondu. Hè u core di una vita immurtale. Hè a carezza messa nantu à ogni suffrenza umana. Hè a vittoria chì copre ogni scunfitta. Hè u balsamu per a ferita di l'egoisimu, di l'odiu, di u peccatu. Hè a luce chì brilla splendente per sempre per tutti quelli chì camminanu in u bughju. Hè a sola speranza di stu mondu smaravigliatu. Cù a voce cuncernata di una Mamma, chì sente mille voci chì u rifiutanu sempre è chì ascolta cun timore u sonu di mille porte chì sò chjose annantu à ellu, vi dicu: Ùn àbbia paura; Diu hè cun voi.

Oghje ci hè natu un Salvatore per tutti! Cù un core feritu da a grande freddezza chì impregna sempre e strade di u mondu, è cun un'anima resa desolata per via di stu righjettu di Diu chì hà trasformatu a terra in un grande desertu, di fronte à una vasta disperazione, dicu à voi dinò: Ùn àbbia paura; Diu hè cun voi! Hè soprattuttu oghje, quandu site chjamatu per campà i mumenti dolorosi quandu pare chì u mo Avversariu regni in u mondu, mentre sparghje u so velenu mortale in u core di l'omi. Di fronte à una tale sofferenza, chì ùn pò esse calma; di una tale schiavitù chì ùn si pò scuzzulà; di situazione d'inghjustizia chì ùn ponu micca esse guarite cù successu; di periculi di guerra chì ùn ponu micca esse verificati; di minacce feroce chì crescenu di più in più minacciose .... In questa Notte Santa, eccu u messagiu chì nasce da u mo Cuore Immaculatu cum'è fonte di speranza è di cunfortu per tutti: Ùn àbbia paura; Diu hè cun voi! Cum'è a Parolla di u Babbu hà fattu usu di u mo umile assentimentu per a so prima venuta in mezu à voi, in a fragilità di a natura umana, cusì avà u mo Figliolu Ghjesù face usu di u mo annunziu prufeticu per preparà a so seconda venuta in mezu à voi in gloria . Ùn àbbia paura, O zitelli cusì esposti à i periculi. Cù u trionfu di u mo Cuore Immaculatu, Ghjesù si manifesterà à voi in u so gluriosu Regnu d'Amore è di Pace!


 

Commentary

Puderia colpisce u lettore stranu prima chì a Madonna ci dessi un missaghju da a vigilia di Natale. Tuttavia, per quelli chì seguitanu u Timeline in stu situ web secondu e Scritture è i Padri di a Chjesa, hà un sensu perfettu. Simu à a fine di un'epica, u principiu di a Passione di a Chjesa, è cusì, in U nostru Getsemani e lu Vigil di u "Ghjornu di u Signore.»Hè precisamente in questa" notte "quandu avemu anticipatu a manifestazione di a presenza di Cristu in numerosi modi chì culmineranu in u so ritornu per stabilisce" U so gluriosu Regnu di Amore è di Pace "- Una Era di Pace. Questu hè un Ghjurnata di Ghjustizia chì purificeranu à tempu a terra da a gattivezza ma rivindicheranu ancu a Parolla di Diu, postu chì u Vangelu inundarà u mondu da costa à costa ...

... cum'è testimone di tutte e nazioni, è dopu a fine vene. (Matt 24: 14)

U terminu "seconda venuta" in questu missaghju, ancu s'ellu ùn hè micca usatu in u sensu classicu cum'è u ritornu di Cristu à a fine di u mondu per ghjudicà i morti, hè in realtà u più precisu secondu e Scritture è i primi Padri di a Chjesa. San Bernardu di Clairvaux ne parlava cum'è "mezu chì vene", Una frasa cù a quale u papa Benedettu XVI hà accunsentitu:

Mentre a ghjente avia parlatu prima di una doppia venuta di Cristu: una volta in Betlemme è di novu à a fine di u tempu - San Bernard di Clairvaux parlava di adventus medius, una venuta intermediata, grazia à quale rinnova periodicamente a so intervenzione in a storia. Credu chì a distinzione di Bernard batte ghjustu a bona nota ... —PATTIVA BENEDICTO XVI, Light di le Monde, p.182-183, "Una cunversazione cù Peter Seewald"

Dunque, questu "mezu chì vene»(Chjamata quì una" seconda venuta "da u Fr. Gobbi), chì ferà more l'Anticristu è incatenerà à Satanassu in l'abissu per un tempu, hè una vera" venuta "universale è manifestazione di u putere di Cristu. Per esse chjaru, hè micca una venuta in carne per regnà nantu à a terra, chì hè l'eresia di Millenarianisimu. Ghjesù rignarà, piuttostu, in a nova modalità in a so Chjesa è attraversu u so Sacru Cuore, l'Eucaristia. 

E dopu serà rivelatu quellu senza lege, chì u Signore [Ghjesù] ucciderà cù u soffiu di a so bocca è renderà impotente per a manifestazione [luminosità] di a so venuta ... (2 Tess 5: 8)

San Tumasgiu è San Ghjuvanni Crisostomu spieganu e parolle quem Dominus Jesus destruisca illustratione adventus sui ("Chì u Signore Ghjesù hà da distrughje cù a luminosità di a so venuta") in u sensu chì Cristu colpirà l'Anticristu abbagliulendulu cun una luminosità chì serà cum'è un auguru è segnu di a so Seconda Venuta ... A più autorità vista, è quellu chì pare più in armunia cù a Sacra Scrittura, hè chì, dopu a caduta di l'Antichrist, a Chjesa cattolica entrerà di novu in un periodu di prosperità è trionfu. —Fr. Charles Arminjon (1824-1885), A fine di u Munnu prisente è i misteri di a vita futura, p. 56-57; Stampa di l'Istitutu Sophia

Hè precisamente ciò chì i primi Padri di a Chjesa anu insegnatu, chì testimunianu ch'elli anu ricevutu sta interpretazione di u Libru di l'Apocalisse da San Ghjuvanni stessu. Dicenu, vene "un riposu di sabbatu" per a Chjesa in i limiti di u tempu:

Ma quandu l'Anticristu hà devastatu tutte e cose da stu mondu, regnarà durante trè anni è sei mesi, è si puserà in u tempiu di Gerusalemme; e poi u Signore vene da u Celu in i nubuli ... mandendu stu omu è quelli chì u seguitanu in u lavu di focu; ma purtendu per i ghjusti i tempi di u regnu, vale à dì u restu, u settimu ghjornu santificatu ... Eccu i tempi si tenenu in tempi di u regnu, vale à dì in u settimu ghjornu ... u veru sabatu di i ghjusti. —St. Ireneu di Lione, Babbu di a Chjesa (140–202 AD); Avversu Haereses, Ireneu di Lione, V.33.3.4,I Babbi di a Chjesa, CIMA Publishing Co.

Dunque, un restu sabbatu resta ancu per u pòpulu di Diu. (Ebrei 4: 9)

... U so Figliolu vinarà è distrughjerà u tempu di l'omu legale è ghjudicherà l'impiutu, è cambierà u sole è a luna è l'astri - tandu si ripusarà veramente u settimu ghjornu ... dopu avè datu riposu à tutte e cose, faraghju principiu di l'ottesimu ghjornu, vale à dì u principiu di un altru mondu [ie. eternità]. -Letta di Barnaba (70-79 d.C.), scritta da un Babbu Apostolicu di u Seculu Seculu

Quelli chì anu vistu Ghjuvanni, u discìpulu di u Signore, [dici] chì anu intesu di ellu cumu u Signore hà insignatu è parlatu di sti tempi ... —St. Ireneu di Lione, Ibid.

Hè ancu ciò chì u i papa in u seculu passatu anu insignatu, cum'è sintetizatu quì da San Piu X:

Oh! quandu in ogni cità è villaghju a lege di u Signore hè rispettata fedelmente, quandu u rispettu hè dimustratu per e cose sacre, quandu i Sacramenti sò frequentati, è l'ordinanze di a vita cristiana si sò compie, ùn ci serà certamente più bisognu per noi di travaglià ulteriormente per vede tutte e cose ristabilite in Cristu ... È allora? Tandu, à a fine, serà chjaru per tutti chì a Chjesa, cume hè stata istituita da Cristu, deve gode di piena è intera libertà è indipendenza da ogni duminiu straneru ... "Romperà a testa di i so nemici", chì tutti sà "chì Diu hè u rè di tutta a terra", "per chì i pagani si possinu sapè omi". Tuttu què, Venerabili Fratelli, Credemu è aspettemu cun una fede senza scancelli. —PAPA PIUS X, E Supremi, Enciclica "nantu à a Restaurazione di Tutte e Cose", n.14, 6-7

- Mark Mallett

 

Reading Related

On A Venuta Mediana

Recuperà ciò chì i primi Padri di a Chjesa anu insignatu: Ripetendu i Tempi di fine

Cumu u Riposu Sabbath hè statu persu per via di una teologia errante è troppu reattiva: Cume l'era era persa

Millenarianism - Cosa hè, è ùn hè micca

Ghjesù vene!

 

 

Posted in Un ànima californiana, Fr. Stefanu Gobbi, missaghji, Era di a Pace, L'illuminazione di a Cuscenza.