Angela – Figli miei, dov'è la vostra fede?

La Madonna di Zaro ha ricevuto a Angela il 8 agosto 2022:

Questa sera la mamma è apparsa tutta vestita di bianco; anche il mantello che la avvolgeva era bianco, era delicato e le copriva anche il capo. Sulla sua testa c'era una corona di dodici stelle splendenti. La madre aveva le mani giunte in preghiera; nelle sue mani teneva un lungo santo rosario, bianco come la luce, che le scendeva fin quasi ai piedi. I suoi piedi erano nudi e riposavano sul mondo. Il mondo era avvolto da una grande nuvola grigia, e sopra il mondo c'era il serpente; La madre lo teneva saldamente con il piede destro, ma lui si dimenava ed emetteva qualcosa come strilli, scuotendo forte la coda. La mamma gli premette forte il piede sulla testa e lui rimase in silenzio, emettendo prima un forte grido. Sia lodato Gesù Cristo... 
 
Cari figli, grazie per essere qui nei miei boschi benedetti per accogliermi e per rispondere a questa mia chiamata. Figli miei, questa sera prego con voi e per voi; Asciugo le vostre lacrime, tocco i vostri cuori e vi esorto tutti a pregare con insistenza. Figli miei, la preghiera è un'arma potente contro il male. Pregate ogni giorno il santo rosario. Pregate, figli. Figli miei, vi aspettano tempi difficili; il mondo è avvolto dal male, il principe di questo mondo è molto forte a causa del peccato. Per favore, figli, ascoltatemi, non fatemi soffrire.
 
Come diceva la Vergine Maria, “non farmi soffrire”, i suoi occhi si riempirono di lacrime, finché le lacrime non solo caddero sul suo vestito, ma bagnarono anche la terra. Poi ha ripreso a parlare.
 
Amati figli, questi sono i miei boschi benedetti; qui molti segni avverranno e molti saranno i miracoli che mio Figlio ti concederà. Per favore, renditi conto di quello che ti ho detto in tutti questi anni. Questa terra è un luogo benedetto; per favore ascoltami.
 
Poi ho avuto una visione; Ho visto il bosco pieno di pellegrini, ognuno di loro aveva una torcia in mano, le fiamme ardevano, ma quando le torce si spegnevano, pochissime torce restavano accese.,cfr La candela ardente e Il nuovo Gideon La mamma riprese a parlare.
 
Figli miei, dov'è la vostra fede? Dov'è, bambini?
 
Dopodiché la Madre tacque e dopo un po' mi chiese di pregare con lei. Ho pregato per la Chiesa e per i progetti del bosco di Zaro. Poi ha ripreso a parlare.
 
Figli miei, vi chiedo di essere figli della luce: siate luce per coloro che vivono nelle tenebre, siate uomini e donne di preghiera. Piegate le ginocchia in preghiera davanti a mio Figlio Gesù. Egli è vivo e vero nel Santissimo Sacramento dell'Altare. Pregate e tacete davanti a Gesù. Ascolta attentamente il battito del Suo cuore; È vivo e vero nel Tabernacolo e ha un cuore che batte per tutti.
 
Poi la Madre ha benedetto tutti.
 
Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

Le note

pubblicato in Simona e Angela.