Angela - Un grande drago

Nostra Signora di Zaro a Angela il 26 febbraio 2021:

Questo pomeriggio la Madre è apparsa come la Regina e la Madre di tutti i popoli. Indossava un vestito rosa ed era avvolta in un ampio mantello verde-azzurro. Aveva le braccia aperte in segno di benvenuto e nella mano destra un lungo santo rosario bianco, come se fosse fatto di luce. Sulla sua testa c'era la corona di una regina. I piedi della madre erano nudi e furono posti sul mondo. Il mondo era avvolto da una grande nebbia grigia. La mamma aveva un sorriso molto bello, ma i suoi occhi erano pieni di lacrime. Sia lodato Gesù Cristo.

Cari figli, grazie che oggi siete di nuovo qui nei miei boschi benedetti ad accogliermi e rispondere a questa mia chiamata. Figli, questo è un tempo di grazia, è un tempo di perdono. Amatissimi figli, per favore non perdete altro tempo e tornate a Dio. Figli miei, vi aspettano tempi duri, come vi ho detto da molto tempo. Questi sono i tempi del dolore, e se non vi rafforzate con la preghiera e i sacramenti, cadrete facilmente. Amatissimi figli, da tempo vi chiedo i Cenacoli di preghiera e da tempo vi dico di profumare le vostre case con la preghiera. Figli miei, la preghiera vi aiuta perché nei momenti della grande prova non vacilliate. Per favore ascoltami.

Poi la mamma mi ha chiesto di pregare con lei. All'improvviso apparve qualcosa di simile a un grande drago, che scuoteva forte la coda: lo agitava così forte da far tremare la terra. La mamma mi ha detto:

Non temere, non ti farà alcun male. Il male vuole prevalere sul bene e la terra è sempre più in preda al male. Gli uomini hanno sempre più fiducia nella scienza e poco in Dio. Dio viene spesso messo al secondo posto o semplicemente non viene nemmeno nominato. Figli, mettete Dio al primo posto nella vostra vita: affidatevi a Dio e mettete tutto nelle sue mani. Dio ti ama e vuole il tuo bene. Amatissimi figli, pregate molto per il destino di questo mondo e per il destino di tutta l'umanità.

Poi la mamma stese le braccia e dalle sue mani uscirono raggi come la luce, illuminando tutto il bosco. Alla fine ha benedetto tutti. Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.

 


Lettura correlata

La religione dello scientismo

pubblicato in Messaggi, Simona e Angela, I dolori del lavoro.