Gisella – Il tempo della misericordia è finito

Nostro Signore Gesù a Gisella Cardia il 14 febbraio 2022:

Alle 2:00
 
Figli miei, adorate il vostro Dio con tutto l'amore che avete nei vostri cuori. Inginocchiati davanti al Re dei Re, parla con Me; Te l'avevo detto in anticipo che quando senti parlare di eutanasia, di figli contro genitori, assassini senza scrupoli e venti di guerra, vuol dire che il tempo è vicino, ma non temere se rimani con Me. Pregate, perché questa umanità ha trafitto il mio Cuore, e state al mio fianco affinché io possa riconoscervi davanti al Padre mio. Figli, fratelli e sorelle, aprite i vostri cuori alla grazia, le vostre orecchie all'udito: fate l'essenziale, senza pensare alla falsa luce di questo mondo. Con orgoglio e prepotenza, il paradiso lasciato a voi dal Padre mio è stato distrutto. Umanità perversa, senza neanche un po' d'amore per Me... eppure ho preso i tuoi peccati, abbracciando la morte come un agnello sacrificale. Ti è stato perdonato tutto. Stai vivendo peggio di Sodoma e Gomorra, e ora cosa ti aspetti? Il tempo della misericordia è finito e inizierà il tempo della giustizia. I miei sacerdoti hanno infangato e usato il Mio Santissimo Nome per diffondere eresie e bestemmie. Oh, quanto sarà grande il loro dolore! Figli miei, fatemi compagnia ancora un po' e consolatemi con il vostro amore e vi ricompenserò generosamente. Ti amo e ti benedico nel Nome del Padre, nel Mio Nome e in quello dello Spirito Santo.
 
 
Alle 5:00
 
Miei amati, in questa notte molto buia, le ombre sono scese su tutta la terra e voi, piccoli e indifesi, non potete far nulla di fronte a tutto questo se non pregare il Padre Nostro che calmi tutto questo. Gli uomini di Chiesa — quelli che dovrebbero amare — stanno assassinando i cuori. Hanno messo da parte il Figlio di Dio, abbracciando tutto ciò che è più comodo per loro. Chiedo ai sacerdoti che sono ancora solidali con me nell'anima e nello spirito di prepararsi ad accettare tutte le sofferenze e tutti i dolori che li colpiranno. Aiutate questi figli distratti e smarriti: io sono con voi per implorare tutto questo perché nessuna anima sia tolta al Padre mio. Sorella mia, stanotte è accaduta la cosa peggiore che il mio cuore abbia potuto assistere: anche i capi di stato non prendono posizioni nel Mio Nome e per questo la tua sofferenza sarà grande. Con le tue piccole preghiere e con la luce della tua anima mi hai rincuorato; ritorna a Me perché nulla ti possa nuocere. Figlia, ci sarà molta sofferenza, ma coloro che aprono il loro cuore al Padre mio non hanno nulla da temere. Voi che siete eletti, continuate con la preghiera incessante perché il mio Cuore trafitto possa avere un po' di refrigerio. Imporrò le mie mani su coloro che Mi invocano e li benedirò insieme alle loro famiglie. Pregate con cuore aperto insieme a mia Madre, che è così misericordiosa e così piena di amore per voi. Ora vi benedico nel nome del Padre mio, nel Mio Santo Nome e in quello dello Spirito Santo.
pubblicato in Gisella Cardia.