Luisa – Le doglie del creato

La creazione attende con impazienza la rivelazione dei figli di Dio; poiché la creazione è stata soggetta alla futilità, non di propria iniziativa, ma a causa di colui che l'ha sottoposta, nella speranza che la creazione stessa sarebbe stata liberata dalla schiavitù della corruzione e avrebbe partecipato alla gloriosa libertà dei figli di Dio. Sappiamo che tutta la creazione geme nelle doglie del parto fino ad ora...
(Rm 8:19-22)

Si solleverà nazione contro nazione e regno contro regno; ci saranno carestie e terremoti da un luogo all'altro. Tutto questo è l'inizio delle doglie.
(Matt 24: 7-8)

La creazione geme, dice san Paolo, aspettando «con impazienza la rivelazione dei figli di Dio». Cosa significa questo? Basato sul approvato ecclesiasticamente messaggi alla Serva di Dio Luisa Piccarreta, sembrerebbe che tutto il creato, compreso il Signore stesso, attenda con ansia che l'uomo riprenda “l'ordine, il luogo e lo scopo per cui fu creato da Dio” ,vol. 19, 27 agosto 1926 cioè perché il Regno della Divina Volontà regnasse nell'uomo come regnava una volta in Adamo.

Adamo ha perso il suo diritto di comando [su se stesso e sulla creazione], e ha perso la sua innocenza e felicità, per cui si può dire che ha capovolto l'opera della creazione.—Nostra Signora alla Serva di Dio Luisa Piccarreta, La Vergine Maria nel Regno della Divina Volontà, Giorno 4

Ma ora, secondo Gesù, siamo alle soglie di un nuovo giorno, il “settimo giorno” dopo seimila anni da quando Adamo camminò sulla terra:,cfr I mille anni

Il mio ideale nella Creazione era il Regno della mia Volontà nell'anima della creatura; il mio scopo primario era di fare dell'uomo l'immagine della Divina Trinità in virtù del compimento della mia Volontà su di lui. Ma come l'uomo si ritrasse da Essa, persi il mio regno in lui e per ben seimila anni dovetti sostenere una lunga battaglia. Ma, fintanto che è passato, non ho respinto il mio ideale e il mio scopo primario, né lo respingerò; e se venni nella Redenzione, venni a realizzare il mio ideale ed il mio scopo primario, cioè il Regno della mia Volontà nelle anime. (Vol.19, 10 giugno 1926)

E quindi, Nostro Signore parla anche di Lui stesso come gemendo, in attesa di portare nel Regno della Divina Volontà la prima creatura nata nel peccato originale, che è Luisa. 

Ora, nel giro dei secoli ho cercato a chi affidare questo Regno, e sono stata come una madre incinta, che agonizza, che soffre perché vuole partorire il suo bambino ma non può farlo... Lo sono stato per tanti secoli - quanto ho sofferto! (Vol.19, 14 luglio 1926) 

Gesù poi spiega come tutta la Creazione agisca come un velo che nasconde, per così dire, gli attributi divini e, soprattutto, la Divina Volontà. 

…tutta la Creazione è gravida della mia Volontà ed agonizza perché ne vuole liberare per le creature, per ristabilire il Regno del loro Dio in mezzo alle creature. Perciò la Creazione è come un velo che nasconde la mia Volontà, che è come un parto in essa; ma le creature prendono il velo e respingono la nascita presente in Essa... tutti gli elementi sono pregni della mia Volontà. (ibid.)

Quindi Gesù non “riposerà” finché non saranno “nati” i “figli della Divina Volontà” affinché tutta la Creazione sia portata alla perfezione. 

Coloro che pensano che la nostra somma bontà ed infinita sapienza avrebbe lasciato all'uomo solo i beni della Redenzione, senza elevarlo allo stato originario in cui fu da Noi creato, si ingannano. In tal caso la nostra creazione sarebbe rimasta senza il suo scopo e quindi senza il suo pieno effetto, che non può essere nelle opere di un Dio. (Vol. 19, 18 luglio 1926). 

E quindi,

Le generazioni non finiranno finché la mia Volontà non regnerà sulla terra… Il terzo FIAT darà alla creatura tale grazia da farla ritornare quasi allo stato di origine; e solo allora, quando vedrò l'uomo come è uscito da Me, la mia Opera sarà completa, e prenderò il mio riposo perpetuo nell'ultimo FIAT. - Gesù a Luisa, 22 febbraio 1921, volume 12

 

—Mark Mallett è un ex giornalista di CTV Edmonton, l'autore di Il confronto finale più La Parola Adesso, Produttore di Apetta un minutoe co-fondatore di Countdown to the Kingdom

 

Lettura correlata

Creazione rinata

Il prossimo sabato di riposo

 

Stampa Friendly, PDF e Email

Le note

Le note

1 vol. 19, 27 agosto 1926
2 cfr I mille anni
pubblicato in Luisa Piccarretta, Messaggi .