Luisa - Le nazioni impazziranno

Nostro Signore Gesù al Servo di Dio Luisa Piccarreta il 12 gennaio 1916:

Figlia mia, piangi per il presente e io piango per il futuro. Oh, in quale labirinto si troveranno le nazioni, al punto da diventare l'una il terrore e il massacro dell'altra, e non poterne uscire da sole! Faranno le cose come se fossero pazzi e ciechi, al punto da agire contro se stessi ... —Libro dei Cieli, il volume 11

Si può vedere ai nostri tempi come le nazioni siano diventate "pazze", agendo contro se stesse a più livelli. Prendiamo ad esempio i prolungati e duri "blocchi" in molti paesi che tuttavia non sono riusciti a fermare la diffusione del coronavirus (studi pubblicati sull'efficacia delle maschere nell'ultimo anno fino a febbraio 2021 mostrano chiaramente che non sono in grado di fermare il coronavirus , e potrebbe effettivamente diffonderlo più velocemente, creando altri seri problemi di salute Smascherare i fatti per una revisione esaustiva della scienza). Questi blocchi stanno causando un numero indicibile di vittime e difficoltà mentali, emotive e finanziarie che sono quasi completamente ignorate dagli operatori sanitari e dai leader di tutto il mondo. 

Noi dell'Organizzazione Mondiale della Sanità non sosteniamo i blocchi come mezzo principale di controllo di questo virus… Potremmo raddoppiare la povertà mondiale all'inizio del prossimo anno. Potremmo avere almeno un raddoppio della malnutrizione infantile perché i bambini non ricevono i pasti a scuola ei loro genitori e le famiglie povere non possono permetterselo. Questa è una terribile, orribile catastrofe globale, in realtà. E quindi ci appelliamo davvero a tutti i leader mondiali: smetti di usare il blocco come metodo di controllo principale. Sviluppa sistemi migliori per farlo. Lavora insieme e impara gli uni dagli altri. Ma ricorda, i blocchi ne hanno solo uno conseguenza che non devi mai, mai sminuire, e questo sta rendendo i poveri molto più poveri. —Dr. David Nabarro, inviato speciale dell'Organizzazione mondiale della sanità (OMS), 10 ottobre 2020; La settimana in 60 minuti # 6 con Andrew Neil; gloria.tv

... stavamo già calcolando 135 milioni di persone in tutto il mondo, prima di COVID, che marciavano sull'orlo della fame. E ora, con la nuova analisi con COVID, stiamo guardando 260 milioni di persone e non sto parlando di fame. Sto parlando di marciare verso la fame ... potremmo letteralmente vedere 300,000 persone morire al giorno per un periodo di 90 giorni. —Dr. David Beasley, Direttore esecutivo del Programma alimentare mondiale delle Nazioni Unite; 22 aprile 2020; cbsnews.com

Questo è anche "Genocidio per blocco"! Eppure, molte persone, attanagliate dalla paura, continuano a giustificare i blocchi dopo aver letto quelle statistiche (sapendo anche che c'è un tasso di recupero del 99% per gli under 69.[1]cdc.gov ) Inoltre, la follia di bloccare intere popolazioni sane sta letteralmente portando alcune persone alla follia e alla disperazione, con studi che mostrano un aumento del tasso di suicidi in alcuni paesi fino al 145%.[2]"Tendenze nel suicidio durante la pandemia COVID-19", 12 novembre 2020; bmj.com Tutto questo per dire che uccidere decine di milioni di persone per salvare relativamente meno persone che moriranno di COVID è davvero "pazzo" (il suddetto non tiene nemmeno conto delle morti di interventi chirurgici rinviatiabuso di sostanze stupefacenti, che stanno salendo alle stelle. E il danno all'economia globale e alla catena di approvvigionamento sta già diventando catastrofico,[3]read qui e qui e qui nonostante l'illusione del boom dei mercati azionari). Il vescovo francese Marc Aillet ha avvertito:

La paura, che ha preso piede in molti, è mantenuta dal discorso inquietante e allarmistico delle autorità pubbliche, costantemente diffuso dalla maggior parte dei principali media. Il risultato è che è sempre più difficile riflettere; c'è un'evidente mancanza di prospettiva rispetto agli eventi, un consenso quasi generalizzato da parte dei cittadini alla perdita di libertà che sono comunque fondamentale…. [F] ome dopo il conteggio giornaliero dei decessi durante la “prima ondata”, abbiamo ora l'annuncio quotidiano dei cosiddetti “casi positivi”, senza che si possa distinguere tra chi è malato e chi non lo è. Non dovremmo fare confronti con altre patologie altrettanto gravi e mortali, di cui non discutiamo e il cui trattamento è stato posticipato a causa del Covid-19, provocando talvolta un peggioramento fatale? Nel 2018 ci sono stati 157000 morti in Francia per cancro! Ci è voluto molto tempo per parlare del trattamento disumano che veniva imposto nelle case di cura agli anziani, che venivano rinchiusi, a volte rinchiusi nelle loro stanze, con il divieto delle visite ai familiari. Ci sono molte testimonianze riguardanti il ​​disturbo psicologico e persino la morte prematura dei nostri anziani. Poco si parla del significativo aumento della depressione tra individui impreparati ... Sono state denunciate il rischio di “eutanasia sociale”, viste le stime che 4 milioni di nostri concittadini si trovano in situazioni di estrema solitudine, senza contare l'ulteriore milioni in Francia che, dal primo parto, sono scesi sotto la soglia di povertà. E che dire delle piccole imprese, del soffocamento dei piccoli commercianti che saranno costretti a dichiarare fallimento? Abbiamo già dei suicidi tra loro. E bar e ristoranti, che hanno comunque accettato drastici protocolli sanitari. E il divieto dei servizi religiosi, anche con misure sanitarie ragionevoli, è relegato nella categoria delle attività "non essenziali": questo è inaudito in Francia, tranne che a Parigi sotto il Comune! -per la rivista diocesana Notre Eglise ("La nostra chiesa"), Dicembre 2020; cfr. L'appello di un vescovo

Il dottor David Katz, un medico americano e direttore fondatore del Centro di ricerca sulla prevenzione della Yale University, è stato tragicamente profetico lo scorso marzo:

Sono profondamente preoccupato che le conseguenze sociali, economiche e per la salute pubblica di questo crollo quasi totale della vita normale - scuole e aziende chiuse, raduni vietati - saranno durature e disastrose, forse più gravi del bilancio diretto del virus stesso. Il mercato azionario tornerà indietro nel tempo, ma molte aziende non lo faranno mai. La disoccupazione, l'impoverimento e la disperazione che probabilmente ne deriveranno saranno flagelli per la salute pubblica di prim'ordine. —26 marzo 2020; europost.eu

Infine, rifiutandosi di lasciarsi intimidire dai "verificatori di fatti" e dalla censura tradizionale, scienziati di alto livello continuano ad avvertire che gli attuali vaccini sperimentali a mRNA frettolosi somministrati a centinaia di milioni potrebbero innescare disturbi autoimmuni e morti tra diversi mesi. potrebbe essere catastrofico (vedere la lettura correlata di seguito e la serie di video prodotti da Christine Watkins di Countdown che raccoglie il consenso scientifico di molti virologi e microbiologi esperti nel campo dell'immunizzazione: guarda Qualcosa non quadra). Qui vengono in mente gli avvertimenti di Papa Giovanni Paolo II su coloro che giocano in modo spericolato con la vita degli altri, specialmente i vulnerabili:

Questa [cultura della morte] è attivamente promossa da potenti correnti culturali, economiche e politiche che incoraggiano un'idea di società eccessivamente preoccupata per l'efficienza. Guardando la situazione da questo punto di vista, è possibile parlare in un certo senso di guerra dei potenti contro i deboli ... Una responsabilità unica spetta al personale sanitario: medici, farmacisti, infermieri, cappellani, religiosi e religiose, amministratori e volontari. La loro professione richiede che siano guardiani e servitori della vita umana. Nel contesto culturale e sociale odierno, in cui la scienza e la pratica medica rischiano di perdere di vista la loro intrinseca dimensione etica, gli operatori sanitari possono essere fortemente tentati a volte a diventare manipolatori della vita, o addirittura agenti di morte. -Evangelium Vitae, nf. 12, 89

Quindi, i molti avvertimenti che Gesù ha rivelato a Luisa trovano sempre più importanza in nostro ora:

Fermezza, coraggio ai pochi buoni! Possano non muoversi in nulla; possano non trascurare nulla. Saranno esposti a grandi prove, sia da parte di Dio che degli uomini. Solo attraverso la fedeltà non vacilleranno e saranno salvati [vedere Sii fedele, sii attento, sii mio]. La terra sarà ricoperta di flagelli invisibili. Le creature cercheranno di distruggere il Creatore, di avere il proprio Dio e di soddisfare i propri capricci a costo di qualsiasi massacro. E con tutto questo, non raggiungendo i propri scopi, arriveranno alle brutalità più orribili. —5 febbraio 1916

Non ci scusiamo per aver pubblicato questi seri avvertimenti dal Cielo. Piuttosto, siamo noi che dovremmo chiedere scusa al cielo per averli ignorati ...

L'umanità oggi ci offre uno spettacolo davvero allarmante, se consideriamo non solo quanto si stanno diffondendo gli attacchi alla vita, ma anche la loro proporzione numerica inaudita, e il fatto che ricevono un sostegno diffuso e potente da un ampio consenso da parte della società, dalla diffusa approvazione legale e dal coinvolgimento di alcuni settori del personale sanitario… con il tempo le minacce alla vita non si sono affievolite. Stanno assumendo vaste proporzioni. Non sono solo minacce provenienti dall'esterno, dalle forze della natura o dai "Caini" che uccidono gli "Abeli"; no, sono minacce programmate scientificamente e sistematicamente. —Papa San Giovanni Paolo II, Evangelium Vitae, n. 17 

 

—Mark Mallett


 

Lettura correlata

Leggi come ciò che è "pazzo" e "cieco" è ciò che chiamava San Paolo La forte illusione

I cattolici sono moralmente obbligati a prendere il vaccino? Leggere Vax o no

Cosa c'entra la Massoneria con i vaccini? Leggere La chiave del caduceo

Come ignoriamo gli avvertimenti, come hanno fatto in Germania ottant'anni fa ... Il nostro 1942

Sul perché c'è censura sulla discussione sulla nostra salute. Leggere La pandemia di controllo.

Leggi come i blocchi vengono utilizzati intenzionalmente per smantellare l'ordine attuale: Il grande resetProfezia di Isaia sul comunismo globale

Leggi cosa dicono i veggenti su Countdown: Quando i veggenti e la scienza si fondono

 

 

Le note

Le note

1 cdc.gov
2 "Tendenze nel suicidio durante la pandemia COVID-19", 12 novembre 2020; bmj.com
3 read qui e qui e qui
pubblicato in Dai nostri collaboratori, Luisa Piccarreta.