Simona – Perché dici “Signore, Signore”?

Nostra Signora di Zaro a Simona l'26 luglio 2021:

Ho visto la mamma: aveva una veste bianca con i bordi dorati, sul capo un delicato velo bianco e una corona di dodici stelle, sulle spalle un ampio manto azzurro. Le mani della madre erano giunte in preghiera e tra loro c'era un lungo santo rosario, come se fosse fatto di gocce di ghiaccio. I piedi della madre erano nudi e furono posti su una roccia, sotto la quale scorreva un ruscello. Sia lodato Gesù Cristo...
 
Eccomi, figli miei: ancora una volta il Signore nel suo immenso amore mi ha permesso di discendere in mezzo a voi. Figli miei, vi amo, e vedervi qui nei miei boschi benedetti mi riempie il cuore di gioia. Figli miei, vengo a portarvi pace, amore, gioia; Vengo a prenderti per mano e ti conduco sulla via del Signore. Figli miei, vengo a chiedervi la preghiera, la preghiera, figli miei, per la mia amata Chiesa, per i miei figli prediletti [sacerdoti], per tutti coloro che mi feriscono, per coloro che mi tradiscono. Figli miei, affidatevi al Signore: rivolgetevi a Lui con amore e fiducia. Figli miei, perché dite “Signore, Signore”, eppure quando Lui vi risponde, chiudete i vostri cuori e non ascoltate? E tu non accetti la sua risposta. Figli miei, la volontà di Dio non coincide sempre con la vostra, ma confidate in Lui: Egli è un Padre buono e giusto e sa cosa è meglio per voi, vi ama di un amore infinito e ha un progetto d'amore per ciascuno di voi tu. Figli miei prediletti, pregate, inginocchiatevi davanti al Santissimo Sacramento dell'Altare e imparate a dire con il cuore pieno d'amore: “Sia fatta la tua volontà”. Vi amo, figli miei, vi amo. Ora ti do la mia santa benedizione. Grazie per esserti affrettato da me.
pubblicato in Messaggi, Simona e Angela.