Simona – Quanto è grande l'amore di Dio!

La Madonna di Zaro ha ricevuto a Simona il 26 ottobre 2021:

Ho visto la mamma: era tutta vestita di bianco, sulle spalle aveva un manto bianco che le copriva anche il capo ed era fissato al collo con uno spillo. La mamma aveva una cintura d'oro intorno alla vita, i suoi piedi erano nudi e posati sul mondo. La mamma aveva le braccia tese in segno di benvenuto e nella mano destra aveva un lungo santo rosario. Sia lodato Gesù Cristo...
 
Quanto è grande l'amore di Dio per i suoi figli; quanto è immensa la sua misericordia per coloro che lo temono. [1]In teologia, "temere" Dio non è aver paura di Lui, ma tenerLo in soggezione e riverenza in modo tale da non volerlo offendere. In definitiva, il “timore del Signore”, uno dei sette doni dello Spirito Santo, è frutto dell'amore genuino per il nostro Creatore. Se solo apriste i vostri cuori, figli miei, e vi lasciaste inondare dall'amore e dalla grazia del Signore, i vostri occhi si asciugherebbero di ogni lacrima, i vostri cuori sarebbero inondati d'amore e le vostre anime troverebbero pace. Figli miei, sareste avvolti da ogni grazia e benedizione, se solo comprendeste quanto è grande l'amore di Dio per ciascuno di voi, se solo lo comprendeste.
 
Ecco, figlioli miei, vi chiedo ancora la preghiera, la preghiera per la mia amata Chiesa: un grave pericolo incombe su di lei. Pregate, pregate per il Vicario di Cristo, che prenda le decisioni giuste; prega per i miei figli prediletti ed eletti [sacerdoti]. Figli miei, le vostre preghiere sono come acqua che disseta una terra arida; più preghi, più la terra si rinvigorirà e fiorirà, ma la tua deve essere una preghiera costante e fatta con il cuore perché possa far germogliare e fiorire la terra. Figlia, prega con me.
 
Ho pregato con la Madre per la Santa Chiesa e per il futuro di questo mondo, per tutti coloro che si sono affidati alle mie preghiere, poi la Madre ha ripreso.
 
Vi amo, figli miei, vi amo e voglio vedervi tutti salvati, ma questo dipende da voi: rafforzate la vostra preghiera con i santi sacramenti, inginocchiatevi davanti al Santissimo Sacramento dell'altare.
 
Ora ti do la mia santa benedizione.
 
Grazie per esserti affrettato da me.

Le note

Le note

1 In teologia, "temere" Dio non è aver paura di Lui, ma tenerLo in soggezione e riverenza in modo tale da non volerlo offendere. In definitiva, il “timore del Signore”, uno dei sette doni dello Spirito Santo, è frutto dell'amore genuino per il nostro Creatore.
pubblicato in Messaggi, Simona e Angela.