Simona - Just the Beginning of Hard Times

A nostra Signora di Zaro à Simona U 8 di lugliu di u 2021:

Aghju vistu à Mamma: era tutta vestita di biancu, nantu à u so capu c'era una curona di dodici stelle è un mantellu chì copria ancu e so spalle è falava in i so pedi. Mamma avia e bracce aperte in segnu di benvenuta è in a manu diritta avia un Santu Rosariu longu, cum'è fattu di gocce di ghiacciu. Chì Ghjesù Cristu sia lodatu ...
 
Eccu, i mo figlioli; Vengu versu tè per purtassi a pace - pace, figlioli mei, a vera pace chì hè Cristu u Signore. Figlioli mei, prega, prega: u Santu Rusariu hè un'arma forte contr'à u male; se si recita cun fede è amore, u Santu Rusariu pò move e muntagne è move u core di Diu. Figlioli mei, u Santu Rusariu ùn hè micca un amuletu da trascinà in tasca o in giru à u collu: sì ùn u portate micca cun fede hè solu un ogettu semplice cum'è tanti altri. Hè a fede cù a quale hè purtata, cù a quale hè aduprata, chì ne face una arma putente contr'à u male.
 
Pregate i mo figlioli, pregate per a mo amata Chjesa, pregate per i mo figlioli amati è favuriti [preti]: guai à quelli chì scandalizanu unu di i mo figlioli più chjuchi è ùn si pentenu micca; guai à quelli chì si scordanu di i so voti, di u so rolu di guardiani è di guardiani di a banda di Diu. I mo figlioli cari, pregate per i mo figlioli amati, favuriti - sò i più tentati da u male. Pricate, zitelli, pregate.
 
I mo figlioli, ùn abbiate paura: sò cun voi, vi pigliu per a manu è vi cunducu nantu à a strada dura; Ti guardu, ti prutettu. Figlioli mei, ùn vi scuragite micca. Tempi duri vi aspettanu - tuttu ciò chì accade hè solu u principiu, ma ùn vi spaventate! A vi dicu cusì per rinfurzà vi in ​​preghiera. Turnate à u nostru Signore Ghjesù Cristu: Hè vivu è veru in u Santissimu Sacramentu di l'altare è vi aspetta. Piegate i vostri ghjinochji, i mo figlioli, è adurà lu. Arricurdatevi, figlioli, ùn ci hè peccatu chì, se cunfessu, ùn sia pardunatu; u Signore vi aspetta cù e bracce aperte.
 
Avà ti da a mo santa benedizzione. Grazie per avè abituatu à mè.
Posted in missaghji, Simona è Angela.