Simona e Angela – Un grande scisma

Madonna di Zaro di Ischia a Simona il 8 giugno 2022:

ho visto la mamma; era vestita di bianco, sul capo aveva un sottile velo bianco e la corona di dodici stelle, sulle spalle un ampio mantello azzurro che scendeva fino ai piedi. La mamma aveva un vestito bianco e le sue braccia erano aperte in segno di benvenuto. Alla sinistra della Madre c'era Gesù: aveva una veste bianca e un ampio mantello rosso sulle spalle, le braccia erano aperte e sulle mani e sui piedi c'erano i segni della Passione.
 
Che Gesù Cristo sia lodato
 
Vi amo, miei cari figli, vi amo di un amore immenso. Vengo da voi da molto tempo, e ancora una volta vi chiedo la preghiera, la preghiera per le sorti di questo mondo che è sempre più invaso dal male, sempre più lontano da Dio e sempre più pieno dell'io dell'uomo. Figli miei, ci sono pochi posti dove le persone pregano con cuore puro; troppo pochi si affidano a Dio e sempre meno gli offrono la vita per diventare suoi strumenti. Miei amati figli, il male dilaga ovunque; troppi dei miei figli cedono al richiamo del male, troppi si perdono su strade sbagliate. Pregate, figli miei, offrite la vostra vita al Signore, siate strumenti nelle sue mani; vivere il Vangelo, pregare con cuore sincero. Figli miei, amatevi gli uni gli altri e siate pronti ad aiutarci a vicenda; formate cenacoli di preghiera, siate come lampade d'amore accese per il Signore. Figli miei, imparate a soffermarvi davanti al Santissimo Sacramento dell'Altare: là vi aspetta mio Figlio, vivo e vero. Aprite a Lui i vostri cuori e fatelo abitare in voi, siate umili strumenti nelle sue mani, siate come argilla pronta per essere formata secondo la sua volontà.
 
vi amo, figli miei; ancora una volta vi chiedo la preghiera – preghiera per la mia amata Chiesa, preghiera forte e costante fatta con un cuore pieno di amore per il Signore. Pregate per il Vicario di Cristo: da lui dipendono decisioni serie. Pregate, figli miei, pregate, siate umili strumenti nelle mani del Signore, figli miei: siate pronti a dire con forza il vostro “sì”. Figli miei, pregate, pregate, pregate. Figli miei, svuotatevi del vostro ego e riempitevi di Dio; ascoltate qual è la sua volontà, fate tacere il vostro ego, e per fare questo dovete fortificarvi con i Santi Sacramenti. Bambini, vi amo.
 
Allora Gesù benedisse tutti.
 
Ti benedico nel nome di Dio Padre, Dio Figlio, Dio Spirito Santo.

Madonna di Zaro di Ischia a Angela il 8 giugno 2022:

Questo pomeriggio la mamma è apparsa tutta vestita di bianco. Anche il mantello avvolto intorno a lei era bianco, largo e le copriva anche il capo. Sulla testa, la Madre aveva una corona di dodici stelle. La mamma teneva le braccia tese in segno di benvenuto. Nella mano destra aveva un lungo santo rosario, bianco come la luce, che le scendeva quasi ai piedi.

I suoi piedi erano nudi e posati sul mondo. Sul mondo erano visibili scene di guerre e violenze. La mamma fece scivolare lentamente una parte del suo mantello sul mondo, coprendolo.
 

Che Gesù Cristo sia lodato

 
Cari figli, grazie per aver risposto a questo mio appello. Vi amo, figli, vi amo immensamente; se solo sapessi quanto ti amo, piangeresti di gioia. Figli miei, sono di nuovo qui oggi per pregare con voi e per voi. Ma sono qui anche per chiedervi la preghiera, la preghiera per la mia amata Chiesa.
 
La mamma si fermò (rimase in silenzio). Ho cominciato a sentire il suo cuore battere forte.
 

Figlia, ascolta il mio cuore. Il mio Cuore Immacolato batte forte per ciascuno di voi, batte per ogni bambino, anche per quelli più lontani dal mio Cuore Immacolato.

 

Allora la Vergine Maria chinò il capo e dopo un po' mi disse: "Guarda, figlia". Ho visto la Chiesa di San Pietro a Roma, poi un susseguirsi di immagini di tante chiese: erano tutte chiuse. La Chiesa di San Pietro era avvolta da una grande nuvola di fumo nero. Allora la mamma riprese a parlare:
 
Miei prediletti figli, pregate molto per la mia amata Chiesa: pregate, figlioli. Pregate per il Santo Padre: pregate, figli. La Chiesa dovrà affrontare tempi difficili, ci sarà un grande scisma.
 
A questo punto era come se l'intero colonnato che circondava la Chiesa di San Pietro fosse stato scosso da un grande terremoto. Tutto tremava. A questo punto la Vergine Maria mi ha detto:
 
Figlia, non temere, preghiamo insieme.
 
Ho pregato a lungo con la Madre. Poi tutto tornò in pieno giorno. La Madre stese le braccia e pregò su tutti i presenti, poi benedisse tutti.
 
Nel nome del Padre, del Figlio e dello Spirito Santo. Amen.
pubblicato in Messaggi cliente, Simona e Angela.